Fuksas: dietro i video dell'Isis ci sono i designer italiani

L'archistar durante il suo intervento al Festival della Comunicazione in corso a Camogli: "Solo i designer italiani sono capaci di fare queste cose"

Massimiliano Fuksas

Massimiliano Fuksas

globalist 9 settembre 2016

 L'architetto Massimiliano Fuksas ha un'idea ben precisa su chi realizza i video dello Stato Islamico: "Dietro ai video dell'Isis ci sono designer italiani". L'archistar lo ha detto durante il suo intervento al Festival della Comunicazione in corso a Camogli.

Fuksas, parlando del rapporto tra strategia ed emozioni, facendo riferimento all'efficacia dei video del Califfato si è soffermato sulla grafica attribuendola per stile a designer italiani. Fuksas ha aperto il suo intervento proiettando il video di Gianroberto Casaleggio, fondatore con Beppe Grillo del Movimento 5 Stelle, "Gaia, the future of politics" in cui si teorizza una terza guerra mondiale nel 2020 che terminerà nel 2040.

"Questo video assomiglia a quelli dell'Isis", ha detto commentando quanto aveva sottolineato in precedenza. "Non ne sono sicuro ma penso di sì. Perché il design di questo video (riferito a Gaia), ma anche quello di altri si assomigliano. C'è un nuovo modo di comunicare, molto drammatico. Sembra uno stile italiano, in Italia ci sono persone capaci di questo", ha detto l'archistar.

Questa ovviemante è l'opinione di Fuksas. C'è da dire però che in questi anni nulla è mai emerso che potesse supportare questa tesi. Anzi.